DICOM

Analisi di immagini biomediche in formato DICOM

Lo standard DICOM (Digital Imaging and Communication in Medicine) definisce le modalità con cui le immagini biomediche e i relativi metadati vengono archiviati e trasferiti tra vari dispositivi come gli scanner, le stazioni di lavoro e i server. Il formato DICOM può essere utilizzato per archiviare dati ottenuti mediante diverse metodiche di imaging biomedico in modo da ottenere una descrizione completa di uno studio diagnostico. Sono comprese le metodiche di imaging radiologico come la tomografia computerizzata (TC), la PET, la risonanza magnetica (RM), i raggi X e le immagini ecografiche. Lavorare con DICOM comporta diversi vantaggi, tra cui quelli indicati di seguito:

  • DICOM è lo standard più utilizzato per archiviare le immagini nel settore medico
  • DICOM consente di acquisire e archiviare grandi quantità di immagini e dati di pazienti in un unico datastore
  • Le immagini salvate in formato DICOM hanno un range molto dinamico (fino a 16 bit)
  • Molti produttori di software e dispositivi medici supportano lo standard al 100%

Immagine ottenuta tramite RM salvata in formato DICOM.

MATLAB® e Image Processing Toolbox™ consentono di accedere e di lavorare direttamente con immagini biomediche in formato DICOM. Usando l’app  DICOM Browser, è possibile analizzare i dati presenti nei file DICOM proprio come si farebbe con dei normali file immagine in formato TIFF o JPEG. È anche possibile usare le funzioni integrate dicomread, dicomwrite e dicomanon rispettivamente per leggere, scrivere e anonimizzare i file DICOM.

Per saperne di più sull’analisi delle immagini contenute nei file in formato DICOM con MATLAB, fai riferimento a Image Processing Toolbox™, Computer Vision Toolbox™ e Deep Learning Toolbox™.



Vedere anche: MATLAB e Simulink per i dispositivi medici, Convalida del software FDA, Sviluppo di dispositivi medici tramite la progettazione Model-Based