MATLAB per attività di verifica e misurazione

Acquisisci, analizza ed esplora i dati e automatizza i test.

L’ambiente MATLAB® dedicato alle analisi mette a disposizione tutti gli strumenti necessari per acquisire dati e automatizzare le operazioni. In MATLAB e Simulink® sarà possibile controllare e acquisire i dati dalle schede di acquisizione dati plug-in, dalla strumentazione di verifica, dalle webcam e dai frame grabber, oltre che di inviare e ricevere messaggi tramite CAN bus.

Una volta acquisiti i dati, sarà possibile analizzarli in modo interattivo e procedere a visualizzazioni live e all’analisi dei dati. Quindi, lo strumento consentirà di costruire dei sistemi di test, di verificare progetti e concetti e di automatizzare le operazioni ripetitive. Sarà anche possibile distribuire le applicazioni di verifica realizzate in MATLAB su altri computer.

“In passato impiegavamo settimane a individuare la fonte di un’interferenza. Con MATLAB, ora riusciamo a trovarla e a risolvere problemi legati al rumore e alle interferenze in poche ore.”

Dr. Gus Lott, YarCom Inc.

Comunicare con hardware e strumenti

Usando MATLAB® o Simulink® e i prodotti correlati, è possibile controllare e acquisire dati provenienti da hardware di acquisizione dati, hardware di imaging, strumenti o CAN bus. Inoltre, si è in grado di comunicare con schede e sensori elettronici tramite i protocolli seriali SPI (Serial Peripheral Interface), I2C (Inter-Integrated Circuit), MODBUS e Bluetooth. Senza dover lasciare il tuo spazio di lavoro, avrai la possibilità di visualizzare e analizzare i dati.

Acquisire e inviare dati da apparecchiature di verifica e misurazione

In un unico ambiente, è possibile costruire dei sistemi di verifica flessibili, automatizzare le routine di test, eseguire verifiche di progettazione, analizzare e visualizzare i dati live man mano che vengono raccolti.

Per chi lavora con uno o più strumenti autonomi come gli oscilloscopi, i generatori di forme d’onda arbitrarie e i dispositivi di analisi dei segnali, Instrument Control Toolbox™ è la soluzione ideale per controllare gli strumenti e acquisire i dati da essi generati. È possibile stabilire rapidamente una comunicazione con questi strumenti tramite protocolli di comunicazione standard del settore come GPIB, VISA (compreso USB), TCP/IP e UDP, nonché tramite driver per strumenti standard del settore come IVI e VXIplug&play. Sono supportati diversi produttori di strumenti, tra cui Keysight, Rohde & Schwarz e Tektronix. Inoltre, è possibile realizzare sistemi di verifica basati sugli standard LXI, PXI e AXIe.

Per chi lavora con schede di acquisizione dati plug-in, la soluzione migliore è usare Data Acquisition Toolbox™ per connettere le schede supportate dei vari fornitori. Poiché molte schede sono dotate di funzionalità di input e output, sia in analogico che in digitale, sarà possibile controllare motori e sensori oltre a raccogliere e analizzare dati live.


Acquisire e inviare dati tramite i protocolli I2C, SPI, MODBUS e Bluetooth

Con Instrument Control Toolbox, sarai in grado di connettere MATLAB a dispositivi in grado di comunicare tramite SPP (Serial Port Profile) Bluetooth, MODBUS, I2C o SPI. Questo toolbox consente di inviare e ricevere messaggi usando i protocolli indicati, così come di costruire applicazioni in grado di interfacciarsi con i sensori embedded come gli accelerometri, i sensori di temperatura, quelli per l’umidità e i giroscopi. In più, si possono eseguire test generici dei sistemi embedded che comunicano tramite SPI o I2C, nonché comunicare con attrezzature industriali tramite MODBUS RTU o MODBUS TCP/IP.


Acquisire immagini e video da fotocamere e frame grabber

Image Acquisition Toolbox™ consente di acquisire immagini e video direttamente in MATLAB e Simulink da hardware di imaging compatibili con PC. Grazie alla capacità del toolbox di supportare diversi fornitori di hardware, è possibile scegliere tra una vasta gamma di dispositivi di imaging, a partire da frame grabber industriali o webcam dal prezzo contenuto fino a fotocamere scientifiche di fascia alta che rispondono a requisiti di velocità elevata, a condizioni di bassa luminosità e ad altre esigenze difficili da soddisfare. Una volta acquisite le immagini, è possibile estrarre feature ed eseguire ulteriori analisi con i prodotti MathWorks dedicati all’elaborazione di immagini e video.


Comunicare direttamente con i CAN bus

Con Vehicle Network Toolbox™ è possibile monitorare e analizzare il traffico su CAN (Controller Area Network) bus direttamente dal proprio spazio di lavoro MATLAB o Simulink con il supporto per le interfacce hardware Vector, Kvaser, NI-CAN, NI-XNET e PEAK-System. È possibile comunicare direttamente con reti veicolari usando il protocollo CAN e il protocollo XCP da MATLAB o Simulink. In un unico ambiente, è possibile:

  • Inviare e ricevere messaggi tramite protocolli CAN e XCP
  • Monitorare il traffico live su CAN bus usando strumenti integrati
  • Filtrare automaticamente i messaggi CAN
  • Usare file standard del settore come DBC e A2L

Analizzare i dati di test

Una volta acquisiti i dati, è possibile usare gli strumenti di analisi e visualizzazione disponibili in MATLAB e nei prodotti correlati per l’analisi dei dati. La facoltà di poter acquisire e analizzare i dati nello stesso ambiente consente di estrarre rapidamente le informazioni necessarie dai dati. Grazie agli strumenti interattivi e alle funzioni a riga di comando, è possibile eseguire operazioni quali l’elaborazione di segnali e immagini, l’analisi statistica, il filtraggio digitale, il curve fitting e l’ottimizzazione non lineare. In più, è possibile realizzare interfacce grafiche per l’acquisizione dati e l’analisi live dei dati di test.

Nel momento in cui si lavora con i dati acquisiti, è possibile servirsi delle routine di filtraggio digitale per concentrarsi sul segnale o la feature di interesse e visualizzare, in tutta semplicità, i dati del dominio temporale nel dominio della frequenza. Quando invece si lavora con i dati immagine, è possibile ripristinare le immagini rovinate o contenenti rumore e analizzare forme e texture. Per i progetti che prevedono un’acquisizione ripetuta dei dati, è possibile studiare un determinato fenomeno nel tempo per trarne dati statistici.


Automatizzare i test e costruire applicazioni di verifica

Grazie alle funzionalità messe a disposizione da MATLAB, è possibile automatizzare il proprio sistema di verifica per semplificare le operazioni di raccolta e analisi dati. È possibile realizzare sistemi di verifica basati sugli standard LXI, PXI e AXIe. È possibile creare applicazioni con interfacce grafiche da condividere con altri utenti in MATLAB. In più, si è in grado di usare i prodotti MathWorks per la distribuzione su desktop e via web per distribuire le applicazioni di verifica costruite in MATLAB su altri computer.