Simulink per la modellazione e la simulazione di sistemi 

Modellare e simulare tutte le parti di un sistema in un unico ambiente multidominio

Ingegneri e scienziati usano Simulink® per svolgere attività di modellazione e simulazione multidominio, perché possono riutilizzare i modelli tra un ambiente e l’altro per simulare le modalità di interazione tra le varie parti del sistema. Con Simulink, puoi:

  • Modellare un sistema in più domini usando strumenti specifici e blocchi precostruiti.
  • Sviluppare modelli su larga scala mediante la componentizzazione con librerie e componenti di sistema riutilizzabili.
  • Combinare i tuoi modelli in un’unica simulazione a livello di sistema, anche se non li hai costruiti in Simulink.
  • Eseguire simulazioni massive in parallelo sul tuo computer desktop multicore, cluster di computer o nel cloud, senza dover scrivere tanti codici.

“Non esiste altro strumento in grado di fornire un ambiente di simulazione insieme alla convalida e alla verifica hardware. In questo ambiente unico, c’è tutto: ecco perché uso MATLAB e Simulink.”

Dr. Deepak Mishra, Indian Space Research Organization

Utilizzo di Simulink per la simulazione di sistemi

Watch the videos in this MATLAB® Tech Talk series to learn the fundamentals behind discrete-event simulation.
Guarda i video di questa serie per scoprire i concetti fondamentali delle macchine a stati.
Learn how physical modeling simplifies the creation of physical system models for simulation and enables system-level optimization.

Modellare un sistema in più domini

Costruisci e simula sistemi ibridi in Simulink. Modella la logica sequenziale e combinatoria con le macchine a stati in Stateflow®, poi rappresenta gli agenti e i processi basati su eventi con SimEvents®. Descrivi un modello del tuo sistema fisico con Simscape™.

Puoi anche progettare applicazioni specifiche del settore in Simulink utilizzando blocchi precostruiti, in modo da non doverli creare autonomamente. Per esempio, usa i blocchi per modellare e simulare dei motopropulsori per il settore automobilistico in Powertrain Blockset™, sistemi di propulsione per aeromobili con Aerospace Blockset™ oppure sistemi audio e video con gli strumenti di elaborazione dei segnali digitali.

Sviluppare modelli su larga scala mediante la componentizzazione 

Crea progetti grandi e complessi in Simulink attraverso la componentizzazione dei sistemi e riutilizza i componenti nel modello con le librerie e il model referencing. Usa le librerie per condividere e riutilizzare funzioni di utilità nell’intero modello. Con il model referencing, sviluppa il tuo progetto insieme ad altri membri del team e verifica, in modo indipendente, i tuoi componenti prima di integrarli nel sistema.  

Combinare modelli in una simulazione a livello di sistema

Riunisci tutti i componenti del tuo progetto in Simulink, indipendentemente da dove sono stati creati. Esegui co-simulazioni con oltre 100 strumenti di modellazione e simulazione, poi usa S-Function Builder o il blocco Caller C per riportare il tuo codice personale in Simulink. È supportata anche la Functional Mock-Up Interface (FMI) e potrai utilizzare il blocco di importazione FMI in Simulink per importare FMU esterni di Model Exchange o FMU di co-simulazione.

In più, potrai simulare i tuoi modelli in un unico ambiente di simulazione ad alte prestazioni usando la co-simulazione multicore. Durante la co-simulazione, potrai ottenere un’elevata precisione numerica grazie alla compensazione dei segnali

Eseguire simulazioni massive

Per le attività ad alto contenuto di calcoli (ad esempio, le simulazioni Monte Carlo e l’ ottimizzazione dei progetti), esegui simulazioni in parallelo sul tuo computer desktop multicore, cluster di computer o nel cloud. Esegui e gestisci in automatico le simulazioni parallele utilizzando il comando parsim e Simulation Manager con Parallel Computing Toolbox™.

La memoria del sistema non rappresenterà mai un intralcio per le simulazioni massive che usano e producono big data. Simulink carica e registra in modo incrementale i tuoi dati nella memoria durante le simulazioni. I dati delle simulazioni, poi, possono essere elaborati in porzioni più piccole.